Sorano

Soprannominata la “Matera della Toscana”, per i numerosi edifici scavati nella roccia tufacea, Sorano è una destinazione da non perdere in Maremma.

A pochi chilometri da Pitigliano e Sovana e a pochissimi minuti dalle Terme di Sorano, il borgo di Sorano è certamente una delle tappe più belle nella Toscana, del sud, un borgo antico che custodisce ancora oggi edifici e monumenti antichi di grande pregio.

Le origini di Sorano risalgono al periodo medievale, sotto il governo della famiglia Aldobrandeschi, anche se non mancano testimonianze della presenza etrusco su tutto il territorio. Successivamente al matrimonio tra Anastasia Aldobrandeschi e Romano Orsini, Sorano passò ai Conti Orsini nel 1293, poi alla Repubblica di Siena ed infine al Granducato di Toscana.

Cosa vedere a Sorano : 

  • COLLEGIATA DI SAN NICCOLO’, principale edificio sacro di Sorano, la sua costruzione risale al 1276, numerosi restauri avvenuti in epoche successive (XVI e XVIII secolo), ne hanno modificato l’aspetto originario. Al suo interno si trova un prezioso dipinto di Pietro Aldi del 1884, raffigurante San Giuseppe col Bambino.
  • PALAZZO ORSINI, antichissimo palazzo di Sorano, noto anche con il nome di Palazzo Comitale, fu la prima residenza dei Conti Orsini a Sorano. L’edificio risale al 1200
  • CINTA MURARIA, a difesa dell’abitato antico di Sorano, risalgono al periodo medievale e ne fanno parte due porte di accesso, Porta di Sopra e Porta dei Merli
  • FORTEZZA ORSINI, edificata su commissione di Niccolò IV Orsini, su progetto dell’architetto Anton Maria Lari, oggi all’interno della fortezza si trova il Museo del Medioevo e del Rinascimento
  • MASSO LEOPOLDINO, fortificazione di epoca medievale, ristrutturata nel 1800 dai Lorena. Oggi sulla sommità si trova una meravigliosa terrazza panoramica