Marsiliana

Il territorio di Marsiliana venne abitato già in epoca antichissima ed a solo un chilometro dall’attuale borgo, sorgeva un abitato già nel VI secolo a.C., probabilmente si trattava dell’Ager Caletranus.

Il borgo attuale di Marsiliana risale invece al Medioevo, nacque come proprietà dell’Abbazia delle Tre Fontane di Roma, successivamente ceduto alla famiglia degli Aldobrandeschi, che governarono a partire dal XII secolo, e passò poi alla Repubblica di Siena, una piccola parentesi sotto lo Stato dei Presìdi ed infine, a partire dal XVI secolo al Granducato di Toscana

Uno degli edifici più belli di Marsiliana è certamente il suo castello, proprietà dei principi Corsini dal 1700, è ancora oggi uno degli elementi più rappresentativi del borgo toscano.

Cosa vedere a Marsiliana : 

  • Chiesa di Maria Regina del Mondo, risalente al 1959
  • Cappella di Sant’Antonio Abate, di origine medievale, si trova presso il castello di Marsiliana
  • Fattoria di Marsiliana, posto in posizione dominante rispetto al borgo di Marsiliana, il castello venne costruito nel XII secolo, appartenne agli Aldobrandeschi, alla Repubblica di Siena, alla famiglia dei Medici di Firenze ed infine ai principi Corsini, a partire dal 1700
  • Necropoli della Banditella, rinvenuto nel 1908, questo è uno dei siti archeologici più importanti della Maremma, gli scavi vennero condotti originariamente dal principe Tommaso Corsini, e qui fu rinvenuta una necropoli di epoca orientalizzante, datata VIII-VI secolo a.C. La necropoli ospita 109 sepolture ed un patrimonio di corredi funebri preziosissimo, come ad esempio una fibula d’oro risalente al VII secolo a.C. ed oggi custodita al Museo Archeologico Nazionale di Firenze